giappone · india · politica

USA e India, assieme per l’Afghanistan

S.M. Krishna e Hillary Clinton durante la conferenza stampa sull’India-US Strategic Dialogue

Gli Stati Uniti pensano all’India come sponda a cui affidare l’Afghanistan. USA e India hanno infatti deciso congiuntamente di avviare un dialogo trilaterale con Kabul, al fine di pianificare assieme gli interventi di sostegno per l’Afghanistan, da attuarsi nel momento in cui, dopo il 2014, le forze statunitensi lasceranno il paese centrasiatico.

La decisione, accolta come un riconoscimento del ruolo costruttivo dell’India in Afghanistan, è stata illustrata in una dichiarazione congiunta rilasciata dopo la terza edizione dell’IndiaUS Strategic Dialogue, avvenuta il 3 giugno scorso e co-presieduta dal Ministro indiano degli Affari Esteri Somanahalli Mallaiah Krishna e dal Segretario di Stato USA Hillary Clinton.

Oltre a sottolineare «l’importanza di un forte impegno internazionale per l’Afghanistan affinché assuma piena responsabilità di governo, sviluppo e sicurezza», nella dichiarazione si legge che USA e India intendono cercare «nuove opportunità» di consultazione per promuovere «un Afghanistan stabile, democratico, unito, sovrano e prospero». «A sostegno dei loro sforzi» continua la nota, India e Stati Uniti «si sono accordati per svolgere un dialogo trilaterale con il Governo dell’Afghanistan».

La Clinton e Krishna hanno riconosciuto che il buon esito della missione, oltre a sostegni per mettere l’Afghanistan in grado di difendersi autonomamente, dipende anche dall’avviamento di un processo di riconciliazione interna a guida afghana. India e USA, si legge nella dichiarazione, hanno evidenziato come «la sicurezza locale e internazionale richiedano l’eliminazione delle zone franche e delle infrastrutture del terrorismo e dell’estremismo violento, sia in Afghanistan che Pakistan».

Durante una conferenza stampa che ha seguito la pubblicazione del documento congiunto, il ministro Krishna ha ribadito che l’India, già impegnata nella formazione delle forze di sicurezza afghane, resta disposta a cooperare con altri Paesi per aiutare l’Afghanistan sul fronte della difesa dalle forze terroristiche che rappresentano ancora una costante minaccia.

La Clinton, dice la nota, «ha accolto con favore che l’India ospitasse il Delhi Summit on Investment in Afghanistan, il 28 giugno a New Delhi». Nel frattempo, l’8 luglio si è tenuto a Tokyo un incontro internazionale sull’Afghanistan (che ha coinvolto 70 Stati e organizzazioni internazionali, tra cui anche l’Italia), in cui India e Giappone hanno manifestato l’intenzione «di lavorare insieme per promuovere lo sviluppo dell’Afghanistan, anche in settori come l’agricoltura, l’estrazione mineraria, l’energia, il potenziamento delle competenze e delle infrastrutture».

Un importante tema discusso da Krishna e dalla Clinton durante lo Strategic Dialogue è stato il potenziamento dei collegamenti tra Afghanistan e il resto dell’Asia, rimarcando l’importanza di adottare misure concrete per promuovere gli investimenti privati e commercio in Afghanistan.

Non c’è che dire: siamo davanti a un piano di appoggio che inizia a strutturarsi in maniera seria, concreta e decisa. L’importanza strategica di un simile progetto USA-India(-Giappone), poi, è essenziale se vista con la lente della politica economica, dato che la Cina ha già messo gli occhi sull’Afghanistan e ha già destinato un sostanzioso investimento per sviluppare infrastrutture (soprattutto le ferrovie, di cui l’Afghanistan è praticamente privo) ed avviare in tal modo scambi commerciali “favorevoli” (l’Afghanistan è infatti ricco di materie prime di cui la Cina ha molto bisogno per il proprio sviluppo economico).

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s