eventi · india

Dal 10 al 12 ottobre i “Venice-Delhi Seminars” 2013

[comunicato stampa]

resetdoc

New Delhi 10-11-12 ottobre, Conferenza internazionale

Il pluralismo religioso. Libertà e diversità, blasfemia e rispetto. Immagini e idée sulla prossimità, il conflitto e il convivere con le differenze

Venice-Delhi Seminars 2013

Un progetto di Reset-Dialogues on Civilizations in collaborazione Jamia Millia Islamia, la rivista Seminar e India Habitat Centre, con un contributo del Ministero degli Affari Esteri

Reset-DoC è lieta di annunciare che il 10, 11 e 12 ottobre Nuova Delhi ospiterà la terza edizione, dal titolo Seminari Venezia-Delhi, della conferenza internazionale organizzata da Reset-Dialogues on Civilizations in partnership con la rivista Seminar, Jamia Millia Islamia e l’India Habitat Centre.

I seminari si terranno presso l’Università Jamia Millia (10 ottobre) e l’India Habitat Centre (11 e 12 ottobre). Studiosi, attivisti, avvocati, politici e giornalisti del panorama internazionale si riuniranno a Delhi per discutere delle crescenti tensioni che contrappongono da una parte la necessità democratica di tutelare le differenze nel contesto di società pluralistiche e dall’altra il diritto alla libertà di espressione.

Verranno affrontate tematiche come la blasfemia, il pluralismo culturale e religioso, il significato che l’irriverenza e la provocazione assumono in una società tradizionale, l’etica del rispetto verso l’“altro”, le premesse di una pacifica convivenza con la diversità e le minoranze, e molto altro ancora. Particolare attenzione verrà riservata ai media e al ruolo che essi ricoprono nel rappresentare le differenze culturali e religiose, e nell’incentivare o inibire lo sviluppo di forme di coesistenza pacifica e accettazione delle differenze in condizioni di pluralismo culturale, religioso ed etnico.

L’evento si articolerà in cinque session che affronteranno:

• La tensione tra libertà di espressione e rispetto per l’altrui religione, cultura, identità.

• Le minoranze: la democrazia al banco di prova del pluralismo religioso, culturale, linguistico ed etnico. La libertà di culto e di credo e la coesistenza di diverse declinazioni di universalismo.
• La blasfemia tra passato e presente: la storia delle pene comminate e della successive decriminalizzazione della bestemmia in Europa, India e altri Paesi.

• Agli occhi degli altri: le religioni viste da altre religioni. Prossimità, conflitti, ibridazioni e sincretismo tra tradizioni, riti, cibo e codici d’abbigliamento.

• Società tradizionale, usi e gerarchie messi in discussione dall’irriverenza e dalla provocazione.

Speaker 2013: Mani Shankar Aiyar, Rajeev Bhargava, Giancarlo Bosetti, Francesca Cadeddu, Shoma Chaudhury, Manini Chatterjee, Peter Ronald deSouza, Sandeep Dikshit, Rachel Dwyer, Silvio Ferrari, Nina zu Fürstenberg, VrindaGrover, Ruchira Gupta, Najeeb Jung, Jytte KIausen, Fawzia Koofi, Raj Liberhan, Basharat Peer, Silvia Ronchey, S. M. Sajid, Harsh Sethi, Teesta Setalvad, Mihir Sharma, Akhil Sibal, Roberto Toscano, Laila Tyabji, Shiv Visvanathan, Ananya Vajpeyi, Pavan K. Varma.

Location:

Giovedì 10 Ott: 10.30-16.30, Jamia Millia Islamia, Conference Hall, FTK Centre for Information Technology, Jamia Millia Islamia, New Delhi-110025

Venerdì 11 Ott: 10.30-18.00, India Habitat Centre, “Silver Oak”, Habitat World, Lodhi Road, New Delhi-110003 (Entry from gate number 3 on Vardhman Marg)

Sabato 12 Ott: 10.00-13.30, India Habitat Centre
Cinema, India Habitat Centre, Casurina Hall. L’evento è congiunto alle proiezioni dei film “Dharm” (2007) di Bhavna Talwar il 9 ottobre alle 18.30 e “The Reluctant Fundamentalist” (2012) di Mira Nair l’11 di ottobre alle 18.30. Conferenza e film screening sono a ingresso libero. Informazioni e Programma sono accessibili cliccando qui

Cosa sono i Venice Delhi Seminars?

Il progetto e le sue precedenti edizioni

Nel 2010 l’associazione internazionale con sede a Roma Reset-Dialogues on Civilizations ha lanciato l’idea di un dialogo tra intellettuali e studiosi europei e indiani, con l’obiettivo di rispondere alle sfide poste dal pluralismo e dallo status delle minoranze, un’idea da cui è scaturito il progetto dei Venice-Delhi Seminars.

Pluralismo

Il quadro generale in cui si inserisce il progetto è quello del pluralismo religioso e culturale, visto attraverso un’analisi prospettica dei processi sociali e politici e degli scambi che intercorrono tra Oriente e Occidente. Ogni incontro costituisce un’occasione per approfondire le tendenze politiche, sociali ed economiche che si profilano in società – come l’India e, sempre più, anche l’Europa – caratterizzate dalla coesistenza e interazione di molteplici differenze culturali, etniche e politiche. Ogni appuntamento si articola in cinque sessioni della durata di tre giorni, in cui vengono presentati saggi e documenti di intellettuali ed esperti di tutto il mondo che in occasione dell’evento prendono parte a una serie di tavole rotonde dedicate all’analisi delle politiche in materia di minoranze e al dibattito relativo alla sfida globale rappresentata oggi dalla composizione multietnica delle nostre società.

2010 (Delhi) – La minoranza musulmana nella democrazia Indiana. Pluralismo culturale e religioso: un paragone tra Oriente e Occidente

La prima edizione dei Seminari Venezia-Delhi si è tenuta a ottobre del 2010 a Nuova Delhi, in collaborazione con la rivista indiana Seminar, l’India Habitat Centre e l’Università Jamia Millia Islamia di Nuova Delhi. Tra i partecipanti: Nilüfer Göle, Malvika Singh, MJ Akbar, Jörg Lau, Shoma Chaudhury, Krishna Prasad, Srinivasan Jain, Pankaj Pachauri, Roberto Toscano, Benjamin Barber, Rajeev Bhargava, Anwar Alam, Stefano Allievi, Mujibur Rehman, Raj Liberhan, Madhu Kishwar, Roberto Toscano, Ramin Jahanbegloo, Dipankar Gupta, Asaf Savas Akat, Najeeb Jung, Ruchira Gupta, Farah Naqvi, Mariella Gramaglia, Giovanna Melandri, Mushirul Hasan, Tejbir Singh, Ramin Jahanbegloo. Programma e informazioni qui

2012 (Venezia) – Le differenze culturali in tempi di crisi economica. Tensioni sociali, conflitti culturali e politiche di integrazione in Europa e in India

La seconda edizione dei Seminari Venezia-Delhi si è tenuta a ottobre del 2012 presso la Fondazione Giorgio Cini di Venezia e ha riunito intellettuali provenienti da India, Europa e Stati Uniti. Si sono analizzate da una parte le sfide poste dalle differenze culturali e dalla composita crescita delle minoranze alle democrazie europee in un’epoca di grave turbolenza finanziaria, e dall’altra l’esperienza di profondo pluralismo registrata nella società indiana in una fase di estremamente rapido sviluppo che ha coinciso però con un momento in cui il Paese ha ancora a che fare con drammatici livelli di povertà e acuta disuguaglianza. Per quanto invece concerne l’Europa, i documenti presentati si sono concentrati sui temi della tensione sociale, del conflitto culturale e delle problematiche poste dall’integrazione dei migranti in un’epoca di forti criticità come quella attuale. Programma e  informazioni qui

Gli speciali della rivista Seminar per i Venice-Delhi di Reset-DoC

Seminar 621, 2011 “Minorities and Pluralism” – Gli atti del nostro primo symposium a Delhi (2010) sono stati pubblicati all’interno del numero speciale 621 (2011) della rivista SeminarI contenuti sono disponibili gratuitamente qui

Seminar 649, 2013 “Living Together, Differently” – L’edizione speciale di settembre 2013 della rivista  Seminar magazine trae spunto dalla nostra conferenza del 2012 a Venezia, pubblicando contributi di autorevoli studiosi di tutto il mondo. I contenuti sono disponibili gratuitamente qui

Con il sostegno di Nomis Foundation

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s